Informatizzazione EDICOLE obbligatoria dal 01/01/2015

By 16 Settembre 2014News

TRACCIABILITA’ VENDITE/RESE OBBLIGATORIA PER LE EDICOLE

 

L’informatizzazione delle edicole è ormai legge da più di un anno, ed il termine ultimo per adeguare la propria rivendita scade il 31/12/2014 (Rif: termine previsto dalla legge 103/2012)

I punti più importanti della nuova normativa volta a rilanciare il comparto editoriale riguardano:

 

  1. TRACCIABILITA’ VENDITE-RESE. La rete informatica che, collegando gli operatori alla filiera, consentirà di tracciare in tempo reale le vendite e le rese non è stata ancora approntata. Il comma 1 dispone il differimento al 31/12/2014 del termine previsto dalla legge 103/2012.
  2. EDICOLE. Per l’attività di vendita dei giornali resta ferma l’applicazione della disciplina vigente relativa al decreto legislativo n. 170/2001, fino alla definizione delle attività economiche sottrate alla liberalizzazione (Lg.27/2012). In altre parole, per l’apertura di nuove edicole permane ancora il regime autorizzatorio di natura pubblicistica.
  3. IVA AL 10% PER I GIORNALI ON LINE. Il sostegno pubblico ai giornali on-line è stato fino ad oggi del tutto assente, in quanto ristretto esclusivamente alle testate già destinatarie del contributo diretto. Il comma 10 dell’art.6 del provvedimento estende l’aliquota IVA ridotta al 10% ai canoni di abbonamento alle testate giornalistiche telematiche che siano in regola con la legge sulla stampa. Esclusi dal provvedimento i blog, ossia tutti coloro che editano sul web sprovvisti del direttore responsabile e della registrazione presso il Tribunale.
  4. TARIFFE POSTALI AGEVOLATE. Prorogata al 31 dicembre 2016 la scadenza del sistema delle tariffe postali massime (Lg.163/2010), ossia delle tariffe previste per le spedizioni di prodotti editoriali, applicate anche alle associazioni ed organizzazioni senza fini di lucro iscritte nel registro degli operatori di comunicazione.

 

Approfondisci